Alexiel Mihawk (alexiel_hamona) wrote,
Alexiel Mihawk
alexiel_hamona

Cow-T!Verse, Vesper

Autrice: Alexiel Mihawk | alexiel_hamona
Titolo: Vesper
Fandom: Cow-T verse
Personaggi: Vesper
Avvertimento: flashfic, generale
Parole: 554
Rating: sfw
Prompt: Cow-T!verse
Note: a parte la cretinaggine del titolo, che ero tentata di lasciare vuoto; questa storia è stata scritta per la M1 dell'ultima settimana del COW-T 5 ed è ambientata nel Cow-T!Verse, ho boh, voluto immaginarmi una relazione tra Vesper, Lacros e Manila, tipo come fossero tutti vecchi amici, e le motivazioni per cui Vesper decidere di chiedere la mano della Veggente, pur sapendo che si concluderà in un nulla di fatto, perché è Manila e non è fatta per i legami.

Vesper


Era stata spesso accusata di essere vanesia, Vesper.
Non che avesse mai dato troppo peso alle chiacchiere di palazzo, anzi, ogni qual volte le capitava l’occasione, aveva, se mai, contribuito ad alimentarle, consapevole dei vantaggi che avrebbe potuto ricavare nel mostrarsi agli altri come una donna superficiale e frivola. Aveva sempre finto di non prestare attenzione a ciò che accadeva intorno a lei; piegando la testa con lo sguardo fisso nel vuoto, si limitava ad agitare i suoi lunghi capelli biondi e a sbattere sinuosamente le ciglia, facendo perdere qualsiasi interesse ai suoi interlocutori.
Con Lacros, però – e soprattutto con Manila – questa sua posa non aveva mai funzionato. Il Sommo Priore era sempre stato in grado di vedere oltre le apparenze, oltre il suo freddo sorriso traboccante di disinteresse.
Non si era dunque stupita quando l’uomo si era presentato a lei un mattino (non che potesse dirsi sorpresa, si era accorta del trambusto che aveva attraversato il palazzo durante la notte), con gli occhi stanchi e le occhiaie sul viso.
«Mia madre è morta la scorsa notte» le aveva riferito.
«Condoglianze» non che le importasse più di tanto al momento «Sei venuto a riferirmelo di persona perché?»
«Perché l’unica discendente diretta in possesso della visione è Manila…»
«E tu vuoi mandare qualcuno a riprenderla?» aveva riso di lui, ma era tornata seria dopo avere visto che no, non stava scherzando «Lacros, Manila non accetterà mai di tornare su Tanit e lo sai, sai cosa ne pensa del matrimonio».
«Che due persone sono troppo poche?» aveva ironizzato l’uomo.
«Lacros…»
«Manila tornerà a casa, perché sarò io stesso ad andare a prenderla» aveva continuato imperterrito «E poi si sposerà, perché questo dicono le leggi del nostro pianeta. Tu, Vesper, cos’hai intenzione di fare? Guardarla mentre sceglie chi sposare tra una lista di pretendenti a cui interessa solo la sua posizione?»
La donna era scoppiata a ridere e gli aveva appoggiato una mano sulla guancia, vi si era soffermata solo per un istante, poi il braccio era ricaduto mollemente lungo il suo fianco.
«Oh, Lacros, e chi ti dice che non sarebbe lo stesso per me?»
«Purtroppo per te – e incidentalmente anche per me – ti conosco, Vesper. E so che a Manila ci tieni».
«Forse è così, ma –»
«Ci tieni abbastanza da non lasciarle sposare Metacomet…»
«COSA?!» la sua voce era salita di un’intera ottava «Il giovane dell’Incanto ha già fatto la sua proposta? Maledetto –»
Lacros l’aveva interrotta ancora una volta, consapevole che quello era l’unico modo per convincerla a farsi avanti.
«Non è stato certo l’unico, cosa pensavi? Anche Cyprian e Abilene hanno si sono fatti avanti».
«Abilene? Ha già concluso il suo passaggio di sesso?»
«Non è questo il punto, Vesper»
«Hai ragione, il punto rimane che Manila non sposerà nessuno di noi, Lacros, non puoi crederci davvero. Non puoi essere seriamente convinto che lo farà solo perché è l’usanza! Quando mai sei riuscito a trattenerla? Quando mai sei riuscito a mettere dei paletti alla sua libertà?»
«Vesper, ora basta. Dimmi solo cos’hai intenzione di fare e non farmi perdere ulteriore tempo».
La bionda aveva sospirato teatralmente, passandosi le lunghe dita smaltate tra i capelli lunghi, ravvivandoli con eleganza.
«Ovviamente sì, Lacros. Ovviamente sì, ma quando questa farsa sarà finita e ti ritroverai con un nulla di fatto, ricordatelo: io te l’avevo detto».
Tags: cow-t, fanfiction
Subscribe
  • Post a new comment

    Error

    default userpic
    When you submit the form an invisible reCAPTCHA check will be performed.
    You must follow the Privacy Policy and Google Terms of use.
  • 5 comments